Traduzione giurata o asseverazione

 

.

.

.

ASSEVERAZIONE

La traduzione giurata o asseverazione è una traduzione certificata in cui il testo tradotto assume lo stesso valore dell’originale e pertanto è considerata valida da enti, istituzioni e autorità esteri.

In Italia è possibile effettuare una traduzione giurata in tribunale, oppure presso un giudice di pace o un notaio.

Alcuni documenti che possono necessitare di traduzione giurata sono:

– Certificato di stato famiglia, di matrimonio o di divorzio

– Certificato di stato civile, di nascita, di morte

– Diploma di laurea o certificati scolastici

– Documento di identità, patente di guida e libretto di circolazione

– Attestato di onorabilità professionale

– Certificato carichi pendenti

– Dichiarazioni ufficiali, attestati e autocertificazioni

– Certificati medici e fogli illustrativi per medicinali

– Atti societari, bilanci e dichiarazione dei redditi

– Carta o permesso di soggiorno, certificazione di cittadinanza, visto

.

LEGALIZZAZIONE

Da non confondere con la traduzione giurata o asseverazione è la legalizzazione (apostille).

Questo procedimento, in cui la traduzione giurata è consegnata in Procura della Repubblica per l’apposizione un timbro chiamato apostille, viene richiesto per le traduzioni che devono essere prodotte a enti, istituzioni e autorità aventi sede in uno dei paesi aderenti alla Convenzione dell’Aia del 5 ottobre 1961

.

SPESE DI BOLLO

Sulla traduzione giurata o asseverazione va apposta una marca da bollo da € 16,00 ogni 100 righe a partire dal primo foglio tradotto, compreso il verbale di giuramento. In alcuni casi, a seconda degli uffici di competenza, è richiesta un’ulteriore marca da bollo da € 3,68 per i diritti di segreteria.

Se sei un avvocato, un libero professionista, il titolare di un’azienda, ente o associazione contattaci senza indugio